Il Centro storico di Pietrelcina

Pietrelcina, in provincia di Benevento, è la città natale di Padre Pio. Qui è avvenuto tutto: "Vai a Pietrelcina, e metti tutto a posto, perché tutto è avvenuto lì. Lì c'è stato Gesù"

La Vita, la Spiritualità, la Dimensione mistica, i miracoli, compiuti da Dio per mezzo di Colui che può essere definito la Meraviglia del Ventesimo Secolo

Per incontrare Padre Pio bisogna conoscere Pietrelcina. Nell'incantevole cittadina della provincia di Benevento, infatti, egli ha vissuto la sua infanzia ed adolescenza, dal 1887, anno in cui è nato, al 1903, quando è partito per il convento. Poi, tornato nel maggio del 1909, vi è rimasto, tranne che per brevi periodi che lo hanno visto alle prese con gli impegni militari, fino al 17 febbraio del 1916, allorché è cominciata la sua missione verso il Gargano.

O Gesù, un’altra cosa… io ti amo… assai… voglio essere tutto tuo… non vedi ch’io ardo per te?... Tu mi chiedi amore, amore, amore, amore… ecco io ti amo… vieni in me tutte le mattine… stiamo, stiamo soli… io con te solo, tu solo con me… O Gesù, dammi il tuo amore… quando tu vieni nel mio cuore, se tu vedi qualcosa che non piace al tuo amore, distruggila… Io ti amo…”

Padre Pio Beato e Santo

Padre Pio Beato e Santo

 Le esperienze e le intimità divine sono solo appannaggio dello Spirito e della particolare discrezione e modestia del giovane Forgione. A noi non resta che aggrapparci alle briciole di tali momenti, e quindi alle testimonianze di chi ha avuto il privilegio di assaporare brandelli di luce divina, nel contatto fecondo con il Frate di Pietrelcina. 

 



UN EVENTO PRODIGIOSO SALVA LA VITA DI UN FOLTO GRUPPO DI PELLEGRINI PAESANI DI PADRE PIO, DI RITORNO DA UN PELLEGRINAGGIO A SAN GIOVANNI ROTONDO.


SALVATI DALLA PIENA DEL TAMMARO GRAZIE ALLA PROTEZIONE DI PADRE PIO  

   "Padre Pio ci raccomandò, per il mattino seguente, di prenderci la santa comunione nel Santuario di San Michele, a Monte Sant’Angelo. Poi aggiunse queste parole: «Ah! quel fiume, quel fiume!... Ma andate col Signore che io, tra le nuvole e il vento, vi salverò»".


Donato Calabrese

Il mio ultimo libro dedicato a Padre Pio 

   Dai racconti e dalle testimonianze dei figli spirituali e dei fedeli emergono indizi e segnali di un carisma profetico, grazie al quale, e con tutta naturalezza, Padre Pio prevede fatti e avvenimenti che si verificano in tempi e luoghi diversi, anche lontani da San Giovanni Rotondo, come nel caso di quest’episodio che racconto ora e che custodisco gelosamente nei miei ricordi, perché mi è stato raccontato da Cosimo Cavalluzzo di Pietrelcina, uno di coloro che parteciparono al pellegrinaggio a piedi da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo. 

   Ma procediamo con ordine: Caterina Iuliano, detta Poce, con l’aiuto di sua figlia Lina Saginario, organizza un pellegrinaggio a piedi da Pietrelcina a San Giovanni Rotondo. Tra i partecipanti, circa una trentina, c’è proprio l’amico Cosimo Cavalluzzo, grazie a Dio ancora in vita, oggi. Ed è questi a raccontarmi ciò che accade in questo pellegrinaggio a piedi: “La partenza viene fissata per la mattina del 1° maggio, all’alba, con il seguente itinerario: Pietrelcina, Roseto Valfortore, Lucera, San Severo, San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo. Il ritorno, previsto per l’8 maggio successivo, prevede, invece, un diverso tragitto e cioè: San Giovanni Rotondo, Monte Sant’Angelo, Manfredonia, Incoronata di Puglia, Savignano Greci, Pietrelcina.


 Leggi tutto 


Padre Pio Oggi

Storico di Padre Pio e guida turistico-spirituale, Donato Calabrese vi accompagna nella contemplazione del supremo mistero della Santa Messa celebrata da Padre Pio. Un lunghissimo tempo di preghiera, di adorazione, di celebrazione, e di amore, che avvolge Padre Pio permettendogli di sentirsi totalmente immerso nell’amore di Dio rivelato in Gesù Crocifisso ed eucaristico.           


LA MESSA DI PADRE PIO 


 Così il fido confratello e paesano, fra Modestino da Pietrelcina, descrive la Messa celebrata da Padre Pio: “La Messa di Padre Pio! Nessuna penna riuscirà mai a descriverla. Solo chi ha avuto il privilegio di viverla, può capire...”.  


Donato Calabrese

    Vai a TELEBENE, la Televisione spiritualeNessun istante della giornata di Padre Pio può aiutare a cogliere, più della Santa Messa, l’essenza della sua dimensione spirituale e mistica, il senso della sua missione sacerdotale, la missione riparatrice, l’estasi d’amore che finalmente appare sul volto dell’amato. Così è la Messa celebrata da Padre Pio: un sublime tempo di grazia in cui amore e condivisione si uniscono, si confondono, si dileguano nell’offerta pura e Santa del Sacrificio eucaristico.    

   Già nelle ore della notte, Padre Pio si prepara alla Santa Messa sostando in adorazione, per molto tempo, vicino al tabernacolo. Padre Eusebio Notte, che assisterà Padre Pio per cinque anni, racconterà, in seguito, questo episodio indicativo del suo amore per Gesù Eucaristico e del suo desiderio di prepararsi, ore prima, alla celebrazione della Santa Messa: “Più di una volta Padre Pio mi chiamò nel cuore della notte, e precipitandomi da lui, pensando che avesse bisogno di qualcosa, lo trovavo già pronto: «Beh, figlio mio, andiamo a dire la Messa». La prima volta restai piuttosto impaurito, e dissi al Padre: «Padre spirituale, ma la Messa all’una di notte non la possiamo dire! Ci prendono per matti». E lui: «Ma che matti e matti: io non ce la faccio più ad aspettare! Per piacere... accompagnami almeno in sacrestia: io sto vicino a Gesù sacramentato e tu te ne torni a letto»”.

   

 LEGGI TUTTO 


Padre Pio vetro

 “Credo di essere partito da un’ispirazione, un desiderio profondo, di portare alla luce il vero volto, la dimensione spirituale e mistica, la purezza di cuore, e il candore di Padre Pio da Pietrelcina, recuperandone l’autentico afflato spirituale, mistico, e oblativo, per porgerlo con tutta la variegata bellezza e ricchezza della sua anima e dei suoi carismi, a ogni uomo che cerca la verità di Dio rivelato in Gesù Cristo e presente “quasi in trasparenza” nelle cose straordinarie avvenute sul Gargano nei 52 anni ivi trascorsi da Padre Pio da Pietrelcina” (Donato Calabrese). 


Leggi tutto 




Per comunicarci le vostre testimonianze

cliccate qui sotto:


 Padre Pio nella mia vita 



Immacolata Musco

Dedico questo sito all'amatissima memoria di mia madre Concettina Musco, qui nella foto,

per aver trasfuso, in me, la devozione per Padre Pio da Pietrelcina

 

ATTENZIONE:

Tutti i testi di questo sito (comprese le pagine collegate) sono copyright. Pertanto il loro l'utilizzo, senza l'autorizzazione da parte dell'autore, Donato Calabrese, è assolutamente vietato, ai sensi delle leggi vigenti.


Copyright © 1998 by Donato Calabrese

All rights reserved


Chi è Donato

Donato Calabrese Autore di quesot Sito


Donato Calabrese

Storico di Padre Pio

Guida Turistico Spirituale per Pietrelcina

Donato Calabrese




Telebene 


è una televisione web cristiana impegnata nell'evangelizzazione e nella divulgazione della Buona Novella annunciata da Gesù Cristo, Figlio di Dio.

  Una Televisione web che vive ed opera senza alcun aiuto, senza fini di lucro, e senza alcun aiuto economico, ma solamente animata dallo spirito di servizio dei suoi collaboratori che gratuitamente hanno ricevuto e gratuitamente sono chiamati a dare. Questo è il vero, autentico, spirito che permea ogni anima che vive immersa nella dimensione mistica di un Dio che è amore, offre amore, e richiede amore gratuito dalle sue creature.

 

Telebene


cura il programma televisivo settimanale Vivere la Speranza, che è trasmesso, anche sul digitale terrestre, da TELESPERANZA di Benevento (Canale 98-603) e da TELEGOLFO, la Televisione del Golfo di Gaeta (Canale 810)



 Telebene 











Aggiornato al 22 febbraio 2020


Sito a cura di Donato Calabrese