Torna alla HOME PAGE

Nazareth, la Basilica dell'Annunciazione di Maria

Maria Santissima delleGrazie

La Bianca Signora di Fatima
Agenda
Un Fiore per Maria
Hanno detto
Link
Gruppi
News
Fatima
Santuario

UNA WEBCAM   SU  LOURDES


Sito a cura di  Donato Calabrese


Altri Siti di Donato Calabrese

Cenacolo Eucaristico Mariano

Padre Pio da Pietrelcina

Pietrelcina la città di Padre Pio

TELEBENE

Benevento

La pagina Personale di Donato Calabrese 


FORUM

su

MARIA

SANTISSIMA

 

Maria Tenerezza di Dio

Maria Santissima e.....

Bernadette Soubirous

 

   Suor Vincent Garros, al secolo Julie Garros, amica d’infanzia di Bernadette: "Al noviziato, dicevo a Bernadette ammalata in infermeria: «Soffrite molto, vero?». Mi rispose: «Che vuoi? La Madonna me l’ha detto che non sarei stata felice in questo mondo, ma nell’altro»".

   Spesso consigliava di perdonare, di non dimenticare l’invocazione del Padre Nostro: «Rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo…».

   Mi disse anche: «Quando passi davanti alla cappella, se non hai il tempo di fermarti, incarica il tuo angelo custode di portare il tuo messaggio al Signore nel tabernacolo. Lo porterà e poi ti raggiungerà di nuovo».

   Credo che Bernadette meditasse sui misteri, perché un giorno in cui le dissi che non riuscivo a pregare, a meditare, mi suggerì questo mezzo: «Trasportati al Monte degli Olivi o ai piedi della croce, e rimani là: il Signore ti parlerà e tu lo ascolterai». Talvolta le dicevo: «Ci sono stata, ma il Signore non mi ha detto niente». Tuttavia, continuavo a pregare.
   Le dissi un giorno: «Come potete rimanere così a lungo in azione di grazia?». Mi rispose: «Penso che è la Madonna che mi dà Gesù Bambino. Lo prendo. Gli parlo e lui mi parla».

  So che, tra i santi, Bernadette aveva una devozione particolare per san Giuseppe. Ripeteva queste invocazioni: «Fatemi la grazia di amare Gesù e Maria come vogliono essere amati. San Giuseppe, pregate per me. Insegnatemi a pregare». E a me diceva: «Quando non si riesce a pregare, ci si rivolge a san Giuseppe».
   Mi diceva anche: «Quando sei davanti al Santissimo, da una parte hai vicino la Madonna che ti ispira quello che devi dire al Signore, e dall’altra il tuo angelo custode che prende nota delle tue distrazioni».

   Madre Marie-Thérèse Bordenave: Una superiora le chiedeva un giorno se non avesse mai provato un sentimento di compiacenza per i favori che la Vergine le aveva fatto. «Che cosa pensate di me? Volete che non sappia che se la Madonna mi ha scelta, è perché ero la più ignorante? Se ne avesse trovata una più ignorante, avrebbe preso lei».

Suor Joseph Ducout:

   L’ho vista soffrire moralmente e fisicamente. Nella sofferenza, mai una parola che esprimesse il suo dolore. Prendeva il crocifisso, lo guardava, e basta.

DICEMBRE. Suor Victoire Cassou: Bernadette mi disse: «Per la messa di mezzanotte, mettetevi vicino a me. C’è posto». Ne fui felice. Potei così constatare quanto fosse pia e raccolta. Nascosta dietro il suo velo, nulla poteva distrarla. Dopo la comunione, entrò in un raccoglimento così profondo, che uscirono tutti, senza che lei sembrasse neppure accorgersene. Le rimasi a fianco, perché non avevo nessuna voglia di andare in refettorio con le mie compagne. La contemplai a lungo, senza che se ne accorgesse. Il suo volto era radioso e celestiale, come durante l’estasi delle apparizioni.

   Quando la suora incaricata di chiudere le porte della chiesa venne a compiere il suo dovere, agitò con forza i catenacci. Solo allora Bernadette uscì dal suo stato simile a un’estasi. Uscì dalla cappella e io la seguii. E nel chiostro, si chinò su di me e mi sussurrò: «Non avete preso niente (in refettorio)?». Le risposi: «Neppure voi». Si ritirò in silenzio e ci separammo così.

1872.      

AGOSTO. Suor Eudoxie Chatelain: Aveva una devozione speciale per san Giuseppe, cosa che mi stupiva un po’, dato che era la figlia privilegiata della Madonna. Un giorno le udii dire: «Vado a fare una visitina a mio padre». Era san Giuseppe: andava spesso a pregarlo in cappella. Diceva: «Amate tanto il Signore, figlie mie. È tutto qui».    

TRATTO DAL PERIODICO 

TRENTA GIORNI

      Visita il Sito di

VAI ALLA SCOPERTA DI GESU' CRISTO, FIGLIO DI DIO

Gesù di Nazareth

 

Telebene, la Teòevosopme spirituale

Torna

 alla

HOME PAGE

VISITATE IL SITO DEL SANTUARIO DI LOURDES

"IO SONO L'IMMACOLATA CONCEZIONE"

  IL SANTUARIO DELLA MADONNA  A LOURDES

La Storia di Bernadette Soubirous e la sua straordinaria testimonianza sulla Madonna

Prima Parte

Seconda Parte

Terza Parte

Quarta Parte

"Donna sei tanto grande e tanto vali. che qual vuol grazia ed a te non ricorre, sua disianza vuol volar senz'ali

...In te misericordia, in te pietate, in te magnificenza, in te s'aduna quantunque in creatura è di bontade"

(Dante Alighieri)

Per Te

Giovane

vieni

con noi!

 

Telebene