GESU' DI NAZARETH

DIMENSIONI DELLO SPIRITO

 

La vita di Gesù



Vai all'ascolto della Parola di Dio


IL DIBATTITO

SU

GESU'


 


Gesù nella  Archeologia


 
Gesù nella Letteratura cristiana antica


GESU' NELLA MIA VITA

Gesù nella mia vita

Testimonianze


Semi di Verità e di Consolazione


PER TE GIOVANE.....

PER TE

GIOVANE


Firma il libro degli ospiti

Firma il libro degli Ospiti 


PUBBLICAZIONI

CATTOLICHE

 


 

RITORNA A DIMENSIONE DELLO SPIRITO


 

 RITORNA ALLA HOME PAGE

SAN BONAVENTURA DA BAGNOREGIO

(1218-1274)

Trafiggi, o dolcissimo Signore Gesù

   

  

Trafiggi, o dolcissimo Signore Gesù,

la parte più intima dell'anima mia con la soavissima

e salutare ferita dell'amor tuo,

con vera, pura, santissima, apostolica carità,

affinché continuamente languisca

e si strugga l'anima mia per l'amore e il desiderio di te solo.

Te brami, e venga meno presso i tuoi tabernacoli,

e sospiri di essere sciolta (dai lacci dei corpo) e di essere con te.

Fa' che l'anima mia abbia fame di te, pane degli Angeli,

ristoro delle anime sante, pane nostro quotidiano,

pane soprannaturale che hai ogni dolcezza ed ogni sapore e procuri la gioia più soave.

Di te, che gli Angeli desiderano di contemplare incessantemente,

abbia fame e si sazi il cuor mio,

e della dolcezza dei tuo sapore sia riempita la parte più intima dell'anima mia:

abbia ella sempre sete di te, fonte di vita, fonte di saggezza e di scienza,

sorgente dell'eterna luce, torrente di delizie, dovizia della casa di Dio.

Te sempre ambisca, te cerchi, te trovi, te si prefigga come meta,

a te giunga, a te pensi, di te parli

e tutte le cose faccia ad onore e gloria dei tuo nome con umiltà e con discernimento,

con amore e con piacere, con facilità e con affetto,

con perseveranza che duri fino alla fine.

E tu solo sii sempre la mia speranza e la mia fede, la mia ricchezza e il mio diletto,

la mia gioia, il mio gaudio, il mio riposo, la mia tranquillità, la mia pace,

la mia soavità, il mio profumo, la mia dolcezza, il mio cibo, il mio ristoro,

il mio rifugio, il mio aiuto, la mia scienza, la mia parte, il mio bene,

il mio tesoro, nel quale fissi e fermi, con salde radici, rimangano la mente ed il cuor mio.

Preghiera di S. Bonaventura

 

La Televisione su internet di ispirazione cristiana

La Televisione cristiana sul web