Uno scorcio di Via del Rosario, con il ponte sul torrente Quadrielli, a Pietrelcina

   

DONATO CALABRESE

 Guida Turistica religiosa

Animatore pellegrinaggi

Guide turistiche per:

Pietrelcina  e Padre Pio - Benevento

PRIMO ITINERARIO

PELLEGRINAGGI DI UN GIORNO

 Il pellegrinaggio più breve

  La casa natale di Padre Pio a Pietrelcina E' opportuno precisare che ogni pellegrinaggio dovrebbe partire da Pietrelcina, per terminare a San Giovanni Rotondo, onde ripetere le tappe percorse da Padre Pio nella sua vita.

   Trattandosi di un pellegrinaggio breve, la visita ai luoghi di Padre Pio trascura alcuni luoghi per privilegiarne altri, che sono, ovviamente, i più importanti.

   Innanzitutto, è importante essere a Pietrelcina di prima mattina, e quindi iniziare il giro con la visita della Chiesa della Sacra Famiglia, dov'è custodito e venerato l'osso ioide, una preziosa reliquia staccata dal corpo di Padre Pio durante la riesumazione del suo corpo. Quindi, proseguire con la visita delle due Chiese legate alla memoria storica del Santo di Pietrelcina: la Chiesa parrocchiale di Santa Maria degli Angeli e la Chiesa di Sant'Anna, situata alla sommità del Borgo Castello.  

   Tra l'una e l'altra c’è un filo invisibile, che passa per il Borgo Castello, il Borgo Antico di Pietrelcina, con le case della Torretta, di Vico Storto Valle e di via Santa Maria degli Angeli, abitate, in periodi diversi, da Padre Pio.

   Poi, non può mancare l'immersione pura nel mare verdeggiante che corona la città di Padre Pio, partendo dal rione medioevale di Pantaniello, scendendo giù, in fondo alla valle, ed iniziando il suggestivo e meraviglioso sentiero di campagna che conduce al borgo rurale di Piana Romana. Qui, si sente nel profondo del cuore la presenza spirituale e mistica di Padre Pio. Qui è possibile cogliere il profumo della sua santità: il suo stile umile e semplice; il suo afflato spirituale, la sua grandezza radicata nella sua povertà di spirito, nella mansuetudine,  nella misericordia per le anime, nella purezza del suo cuore e nell'abbandono completo alla volontà di Dio. E qui, è possibile respirare più che altrove, la Presenza silenziosa, ineffabile, paterna, tenerissima, di quel Dio che ha fatto grandi cose in San Pio da Pietrelcina. Una volta giunti a Piana Romana, visitare e mirare i luoghi vissuti da Padre Pio, specialmente l'Olmo delle stigmate, la massseria della famiglia, i seggioloni, ed altri ricordi cari a Padre Pio. Amico e confidente di Silvio Scocca, figlio di quel Mercurio Scocca amico d'infanzia di Padre Pio, Donato Calabrese vi racconta particolari straordinari di quest'autentica Oasi dell'Infinito che è Piana Romana.

   Terminata la visita, consumato il pranzo, a sacco o in ristorante, si proseguirebbe per San Giovanni Rotondo (Durata del viaggio: due ore ed un quarto circa). Questo itinerario presuppone, ovviamente, un pernottamento a San Giovanni Rotondo. 

    Per eventuali suggerimenti, potete scrivermi o telefonarmi:

 

Indirizzo  -    Address  -   Adresse - Dirección

Email: calabrese.donato@gmail.com

Telefono - Cellulare 338-31.45.085

 

Conoscere i luoghi di Padre Pio è provare stupore di fronte alle meraviglie di Dio

Donato Calabrese con un gruppo di pellegrini a Pietrelcina

Vai al Sito di Padre Pio

Donato Calabrese a Piana Romana di Pietrelcina, mentre è intervistato da Flavia Colgan di Authentictv di Los Angeles

Vai al sito di Pietrelcina curato da Donato Calabrese

Donato Calabrese interviewed by Flavia Colgan of AuthenticTV of Los Angeles

Donato Calabrese con il gruppo di Mirella Preziosi di Vignola

Donato Calabrese con alcuni pellegrini di Vignola

 

Donato Calabrese biografo di Padre Pio

 

 

  • Torna alla HOME PAGE 
     

  • PER INFORMAZIONI SCRIVERE A

    Donato Calabrese